DIVERSITY SOUND SYSTEM


La musica, come linguaggio universale, connette persone di culture e razze diverse. Ci parla di culture e paesi lontani, contaminazioni e nuovi incontri. Per Diversity Sound System musica da camera, colonne sonore, jazz, soul, elettronica e sperimentale offrono un’ampia panoramica sui generi invadendo le vie del centro con concerti e happening per raccontare la diversità. Un percorso che si snoda tra i generi e si conclude nell’ultimo giorno con il concerto della Diversity Band diretta da Raffaele Casarano, a dimostrazione del fatto che “La musica ‘diversa’ non esiste”. L’evento è realizzato in collaborazione con Locomotive Giovani e Movidabilia.

#OFFF19 - Diversity Sound System

Ore 17.30 – Bar Moresco
MUSIC MOVIES
OLES Ensemble - Direttore: Eliseo Castrignanò 

Sotto il segno di musica e cinema va in scena il concerto "Music Movies" dell’OLES Ensemble. In programma brani celebri di Ennio Morricone che ci porteranno a rivivere le emozioni di "C'era una volta il west", “Nuovo Cinema Paradiso" e di “Mission” con Gabriel’s Oboe, di Nicola Piovani le indimenticabili melodie del film “La vita è bella” e “Ginger e Fred”, di Henry Mancini la colonna sonora della serie televisiva Peter Gunn e il tema “The Pink Panther” (dal film “La pantera rosa” del 1964), quindi di Luis Bacalov il nostalgico tema de “Il postino” (premio Oscar nel ’95 per la colonna sonora del film). Immancabili le note di “Schindler’s list” firmate da John Williams e di “Mission impossible”di Lalo Schifrin che chiudono il concerto. 

Ore 17.30 – Bar Di Bolina
Admir ShkurtajStefano Luigi Mangia
IL CANTO DELLE LAMIERE

Nel  marzo del 1997 al largo del canale d'Otranto una nave della marina militare di Taranto sperona una piccola motovedetta portuale del largo di Valona carica di donne uomini e bambini in viaggio verso la speranza per una nuova vita in Italia. In questo naufragio perdono la vita più di 80 persone tra cui molte donne e bambini su un carico complessivo di più 120 vite umane. Il Canto delle Lamiere si ispira a questa vicenda e fa conoscere al pubblico le sonorità delle danze e canti della musica tradizionale albanese attraverso la recitazione, la musica e il canto sperimentale.

Ore 17.30 – Bar Batik
Black Ebony

Black Ebony è il nom de plume di Fatou Kinè Fall. Ha origini senegalesi. Vive da tempo in Italia, dove si esibisce in diverse formazioni con un repertorio che spazia dal gospel al soul, dallo swing al jazz. Negli anni ha collaborato con diversi cantanti e musicisti. Nel 2016 entra a far parte di un duo pop-swing.

Ore 17.30 – Bar Sud Est
Lory Coletti e Filippo Allegretti 

Dai testi e dalle musiche di Lory Coletti, con gli arrangiamenti di Filippo Allegretti, nasce un duo acustico dall’ampio repertorio che si compone di inediti e cover sperimentando dalla musica folk al jazz. 

Ore 22.00 – Spiaggia Madonna dell’Altomare
RAFFAELE CASARANO & DIVERSITY BAND

La Musica ‘diversa’ non esiste - concerto al buio e accessibile
In collaborazione con Locomotive Giovani e Movidabilia
con Raffaele Casarano sax
Carla Casarano voce
Maria Mazzotta voce
Andrea Rossetti piano e synt
Davide Chiarelli batteria, percussioni etniche
Nicolò Gambino chitarra 

“Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l'occasione per comprendere"diceva Pablo Picasso. Da qui si riparte per esplorare tutto ciò che appare lontano o incomprensibile. Grazie a Diversity Sound System di OFFF, la musica diventa il veicolo attraverso cui esplorare le ‘diversità'. Per la sera finale del festival Raffale Casarano & Diversity Band realizzano un concerto al buio: il pubblico indosserà delle bende sugli occhi e proverà a farsi trasportare dai suoni e dalle melodie per un intenso e faticoso viaggio dentro se stessi. Il concerto è organizzato anche grazie al supporto di Movidabilia, associazione che da anni lavora per rendere accessibili gli eventi pubblici, cercando di facilitare l’integrazione e l’inclusione sociale. Durante la serata sarà presentati il progetto Feel The Sound con Subpac, uno zainetto/schienale creato da due Dj sordi statunitensi che permette alle persone sorde di “sentire” trasformando i suoni in vibrazioni.