Lazzaro Felice

More/Daha
8 settembre 2018
I Villani
8 settembre 2018
Visualizza tutte

LAZZARO FELICE

Italia | 2018 | colore | 125’


Regia: Alice Rohrwacher

Sceneggiatura: Alice Rohrwacher

Fotografia: Hélène Louvart

Montaggio: Nelly Quettier

Scenografia: Nelly Quettier

Consulenza musicale: Piero Crucitti 

Costumi: Loredana Buscemi

Interpreti: Adriano Tardiolo, Alba Rohrwacher, Luca Chikovani, Agnese Graziani, Sergi Lopez, Tommaso Ragno, Natalino Balasso, con la partecipazione di Nicolatta Braschi, con Pasqualina Scuncia e Carlo “Carletto” Tarmati. 

Produttori: Carlo Cresto-Dina in coproduzione con Tiziana Soudani, Alexandra Henochsberg, Grégory Gajos, Arthur Hallereau, Pierre-François Piet, Michel Merkt, Michael Weber, Viola Fügen

Produttore associato: Alessio Lazzareschi

Produzione: Tempesta / Carlo Cresto-Dina con Rai Cinema, in coproduzione con Amka Films Productions, Ad Vitam Production, KNM, Pola Pandora e in coproduzione con RSI Radiotelevisione Svizzera, Arte France Cinéma, ZDF/Arte, con la partecipazione di Arte, con il supporto di / with the support of Eurimages, Ufficio Federale della Cultura (DFI), Switzerland and Medienboard Berlin Brandenburg, con la partecipazione di Aide Aux Cinémas du Monde Centre National du Cinéma et de l'Image Animée – Institut Français. 

Venerdì 14 settembre

23.00 | Spiaggia Madonna dell’Altomare





Opera realizzata con il sostegno della Regione Lazio

Avviso pubblico Attrazione produzioni cinematografiche (POR FESR LAZIO 2014 – 2020).

Progetto cofinanziato dall’Unione Europea

Film riconosciuto di interesse culturale con contributo economico del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Cinema.

SINOSSI  

Quella di Lazzaro, un contadino che non ha ancora vent’anni ed è talmente buono da poter sembrare stupido, e Tancredi, giovane come lui, ma viziato dalla sua immaginazione, è la storia di un'amicizia. 

Un’amicizia che nasce vera, nel bel mezzo di trame segrete e bugie. Un’amicizia che, luminosa e giovane, è la prima, per Lazzaro. E attraverserà intatta il tempo che passa e le conseguenze dirompenti della fine di un Grande Inganno, portando Lazzaro nella città, enorme e vuota, alla ricerca di Tancredi.

LA REGISTA: Alice Rohrwacher

Alice Rohrwacher è nata a Fiesole, ha studiato a Torino e Lisbona. Ha scritto per il teatro e lavorato come musicista con molti registi teatrali, prima di avvicinarsi al cinema, inizialmente come montatrice di documentari.

Nel 2011 gira il suo primo lungometraggio, Corpo celeste, presentato a Cannes alla Quinzaine des Réalisateurs e poi selezionato ai festival di Sundance, New York, Londra, Rio e Tokyo. Il suo secondo film, Le Meraviglie, vince il Grand Prix al Festival di Cannes nel 2014. Nel 2015 dirige The Djess, cortometraggio della serie Miu Miu Women’s Tale. Nel 2016 mette in scena “La Traviata” di Giuseppe Verdi al Teatro Valli di Reggi Emilia.