The Square

The Teacher – Una lezione da non dimenticare
8 settembre 2018
The guest Aleppo to Istanbul
8 settembre 2018
Visualizza tutte

THE SQUARE

Svezia-Germania-Francia-Danimarca | 2017 | colore | 145’


Regia: Ruben Östlund

Sceneggiatura: Ruben Östlund

Fotografia: Fredrik Wenzel

Montaggio: Ruben Östlund, Jacob Secher Schulsinger

Scenografia: Josefin Åsberg

Sound Design: Andreas Franck

Costumi: Sofie Krunegård

Interpreti: Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West, Terry Notary, Christopher Læssø, Marina Schiptjenko, Elijandro Edouard, Daniel Hallberg, Martin Sööder

Produttori: Erik Hemmendorff, Philippe Bober

Produttori esecutivi: Tomas Eskilsson, Agneta Perman, Dan Friedkin, Bradley Thomas

Direttore di produzione: Anna Carlsten

Coproduttori: Isabell Wiegand, Sarah Nagel, Katja Adomeit

Produzione: Plattform Produktion AB (Svezia), Essential Films (Germania), Parisienne (Francia), Coproduction Office (Danimarca)

In coproduzione con Film i Väst, Sveriges Television, Imperative Entertainment, Arte France Cinéma, ZDF Arte

Con il sostegno di Svenska Filminstitutet, Council of Europe - Eurimages, Medienboard Berlin-Brandenburg, Nordisk Film & TV Fond, Det Danske Filminstitut - Minorordningen, Alamode Filmverleih, TriArt Distribution, DRFilms Distribution, Indéfilms 5, Cofinova 13

In associazione con YLE, FIDO

Martedì 11 settembre

22.30 | Spiaggia Madonna dell’Altomare

SINOSSI  

Christian è il curatore di un importante museo di arte contemporanea di Stoccolma, nonché padre amorevole di due bambine. 

Nel museo c’è grande fermento per il debutto di un’installazione chiamata “The Square”, che invita all’altruismo e alla condivisione, ma quando gli viene rubato il cellulare per strada, Christian reagisce in modo scomposto, innescando una serie di eventi che precipitano la sua vita rispettabile nel caos più completo.

IL REGISTA: Ruben Östlund

Nato nel 1974 nella piccola isola di Styrsö, in Svezia, studia cinema all’Università di Göteborg, dove incontra tra gli altri il produttore Erik Hemmendorff con cui fonderà la Plattform Produktion. Il suo primo cortometraggio, 6882 ur mitt liv (Autobiographical Scene Number 6882) vince il Premio UIP a Edimburgo, mentre il debutto nel lungometraggio, Gitarrmongot (2004, The Guitar Mongoloid) ottiene il premio FIPRESCI al Festival di Mosca. Il suo secondo film, De ofrivilliga (2008, Involuntary) è presentato a Cannes nella sezione Un Certain Regard e suscita l’attenzione della critica internazionale. 

Dopo l’Orso d’Oro a Berlino con il cortometraggio Händelse vid bank (2010, Incident by a Bank), con Play vince il premio Coup de Coeur alla Quinzaine des Réalisateurs a Cannes e il Nordic Council Film Prize 2012, finendo anche candidato al Premio LUX del Parlamento Europeo. La consacrazione arriva nel 2014 con Forza maggiore, accolto con entusiasmo unanime dalla critica e dal pubblico e vincitore del Premio della Giuria nella sezione Un Certain Regard a Cannes, nonché selezionato nella shortlist dell’Oscar per il Miglior film straniero. 

Il suo ultimo film, The Square, ha conquistato la Palma d’Oro all’ultimo Festival di Cannes.